Veneto – produzione di vino 2017 e dati per DOC/DOCG 2016

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email

 

Con 8.5 milioni di ettolitri, il 16% in meno del 2016 ma non troppo distanti dalle medie storiche, il Veneto nel 2017 ha perso la leadership produttiva tra le regioni italiane, a vantaggio della Puglia dove ISTAT ha riportato un dato molto discusso (e non a torto) in crescita a quasi 10 milioni di ettolitri. Ma restiamo sul Veneto perché i dati mostrano un interessante taglio per categoria qualitativa: la continua crescita del Prosecco e del Conegliano Valdobbiadene hanno determinato una concentrazione del calo produttivo nelle categorie di vino non DOC. Addirittura, come vedrete dalle tabelle, la produzione di vini di qualità cresce per i vini bianchi; ma anche nel segmento dei vini di qualità rossi il calo è stato inferiore al 10%. A farne le spese sono i vini IGT, quasi dimezzati, e i vini comuni quasi scomparsi.

Nota di margine: a differenza delle altre regioni non includo i dati sulle superfici vitate in quanto chiaramente inconsistenti con le evidenze del passato. Per quanto riguarda Federdoc, invece, ho deciso di pubblicare lo stesso la tabella con la produzione di vini DOC 2016, che però come noterete è fortemente incompleta, causa gli enormi buchi contenuto nel rapporto di Federdoc, da ormai diversi anni.

Passiamo ai dati…

 

  • In Veneto la produzione di vino è stata di 8.5 milioni di ettolitri, in calo del 16% sul 2017. Se però prendiamo la media produttiva del decennio precedente di 8494 mila ettolitri, il dato 2017 è sostanzialmente allineato.
  • Come vi anticipavo sopra, all’interno di un numero negativo (anche se non tanto quanto visto in altre regioni) allineato alla media nazionale (secondo alcuni drogato da dati errati nel sud Italia), le tendenze sono molto diverse. A partire dalla produzione per tipologia di vino, con i vini bianchi in calo solo del 15%, contro il -22% dei vini rossi, al loro minimo storico probabilmente di sempre nella regione.
  • Lo stesso dicasi per la produzione per colore. La spinta dei vini bianchi di qualità porta a una produzione di 6.2 milioni di ettolitri di vini DOC, attirittura +8% sul 2017 e con un gap impressionante sulla media storica: +63%. Così la tabella mostra un incremento della produzione DOC dal 57% al 73% della produzione totale. I vini IGT scendono da 3.5 a 1.9 milioni di ettolitri, mentre i vini comuni sono crollati da 0.9 a 0.3 milioni di ettolitri. Entrambe le categorie tra la metà e un terzo della produzione media storica.
  • Chiudiamo con la tabella Federdoc. L’ho pubblicata per dare conto della crescita degli spumanti e del Bardolino, mentre come vedete mancano da ormai due anni i dati sull’Amarone e nel 2016 anche quelli di Valpolicella e Soave. Un lavoro chiaramente incompleto da parte di Federdoc, considerato che la pubblicazione del rapporto sulla produzione 2016 è avvenuta a marzo 2018, in occasione del Vinitaly. Io purtroppo non riesco a completare la tabella per mancanza di tempo, dato che il blog è il mio hobby e non il mio mestiere… comunque, come vedete la DOC Prosecco nel suo insieme (compreso Friuli) ha chiuso a 3.9 milioni di ettolitri nel 2016, +7%, su una superficie vitata di 28454 ettari, +19%. Conegliano Valdobbiadene è stata invece prodotta in 782mila ettolitri, +17%, con 8300 ettari, +15%. Da ultimo, vale la pena dare una piccola occhiata alla produzione di Lugana…
Se siete arrivati fin qui…
…ho un piccolo favore da chiedervi. Sempre più persone leggono “I Numeri del Vino”, che pubblica da oltre dieci anni tre analisi ogni settimana sul mondo del vino senza limitazioni o abbonamenti. La pubblicità e le sponsorizzazioni servono per aiutare una missione laica in Perù. Per fare in modo che questo lavoro continui e resti integralmente accessibile, ti chiedo un piccolo aiuto, semplicemente prestando da dovuta attenzione con una visita alle inserzioni e alle sponsorizzazioni presenti nella testata e nella sezione laterale del blog. Grazie. Marco

 

Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href=/www.inumeridelvino.it/2018/08/"" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>